14 December 2011 | Referenze

Monte Bianco – Edilmac sul tetto d’Europa

Nell’autunno 2011, la Edilmac ha realizzato, per conto della consorziata Cordèe Mont Blanc, un pozzo verticale con la tecnologia “Raise Boring” di 77 metri e diametro 1,84 metri, in località Punta Helbronner, nel massiccio del Monte Bianco, a circa 3500 sul  livello del mare. La particolarità di questa perforazione è rappresentata dalla quota nella quale è stato realizzato lo scavo, record per il continente europeo.

L’intervento è stato richiesto per creare lo spazio necessario per un ascensore che sostituirà  il terzo tronco dell’attuale funivia che collega il fondo valle con Punta Helbronner. L’impianto, in quanto obsoleto, obbligava gli escursionisti a lunghe code per raggiungere la cima.

Per poter accedere al cantiere, sono state installate teleferiche di tipo “Blondin” e due gru, installate con l’ausilio di elicotteri idonei a lavori in alta quota; queste attrezzature non permettevano di sollevare più di 4 tonnellate, pertanto è stato necessario smontare la macchina RBM 61 in più parti e successivamente riassemblarla direttamente sul luogo di lavoro per mezzo di una delle due gru. Questa operazione si è rilevata alquanto complicata per via dei forti venti presenti in quota che provocavano violente oscillazione delle attrezzature. Inoltre, a causa delle infiltrazioni di ghiaccio presenti nella roccia granitica ci sono stati alcuni problemi nell’esecuzione della perforazione e del foro pilota.

Ciononostante, grazie alla professionalità e alla preparazione del team di Edilmac, il lavoro è stato portato a termine in anticipo rispetto ai tempi stabiliti e senza particolari problemi, mettendo il luce ancora una volta, le importanti qualità e conoscenze aziendali.

Condividi